COSMO-SkyMed Second Generation

COSMO-SkyMed Second Generation


Progettazione e realizzazione di strumenti di elaborazione per la costellazione italiana COSMO-SkyMed second generation.


La costellazione Italiana COSMO-SkyMed Second Generation (ref. CSG o COSMOSG), è stata lanciata il 18 Dicembre 2019 dalla base di Kourou.

La missione COSMOSG è stata ideata e pianificata dall'Agenzia Spaziale Italiana (ASI), insieme al Ministero della Difesa italiano e all'industria spaziale italiana, e si unisce agli altri quattro satelliti COSMO-SkyMed (CSK) di prima generazione già in orbita.

L'obiettivo generale del programma COSMO-SkyMed è l'osservazione globale della Terra e lo sfruttamento dei dati rilevanti sia per le applicazioni civili (istituzionali, commerciali) che per le attività di difesa.

La seconda generazione COSMO-SkyMed è all'avanguardia nelle tecnologie radar e garantirà miglioramenti e continuità con i satelliti di prima generazione, preservando l'alta qualità e le caratteristiche di massima precisione, entrambe necessarie per le attività interferometriche.

Con un vero salto generazionale in termini di tecnologia, prestazioni e durata operativa del sistema, la missione COSMOSG mira a migliorare la qualità del servizio di imaging, fornendo agli utenti finali funzionalità avanzate in termini di un maggior numero di immagini e migliore qualità dell'immagine (swath più ampio e risoluzione spaziale e radiometrica più fine) rispetto all'attuale costellazione COSMO-SkyMed.

COSMOSG ha richiesto capacità aggiuntive (ad es. Modalità di acquisizione SAR polarimetriche complete) nell'implementazione, per garantire una maggiore versatilità operativa, sia in termini di capacità di programmazione che di condivisione efficace delle risorse di sistema tra diverse tipologie di utenti che richiedono immagini con caratteristiche diverse.

Nell'ambito del programma di sviluppo della costellazione di due satelliti COSMO-SkyMed di seconda generazione, Planetek è responsabile della progettazione e dell'implementazione delle seguenti strutture di elaborazione:

Processori Non-standard:

  • PFMOS: Processore che prende in input CSG Level 1D (Ground Terrain Corrected) e dati DEM per generare prodotti mosaicati 1D e DEM
  • PFSPF: Processore che prende in input prodotti CSG Level 1B per generare prodotti Speckle Filtered
  • PFCRP: Processore che prende in input prodotti standard e non standard CSG Level 1 per generare prodotti Cropped

Image Quality Assessment:

  • PFQCA: Strumento per il controllo di qualità di prodotti CSG standard e non standard.

Nel contesto degli sviluppi dello strumento PFQCA, inoltre, Planetek Italia ha sviluppato un nuovo prodotto chiamato spaceBIT, basato su un'architettura plugin e techologie di accelerazione GPU based.

informazioni sul progetto

Cliente:
Agenzia Spaziale Italiana
Campi applicativi:
Sito: