CNM

CNM


Centro Nazionale Multimissione ASI. Condividere informazioni (dati, prodotti e servizi) provenienti dalle diverse missioni di Osservazione della Terra affinché possano essere disponibili all’intera comunità scientifica.


Il Centro di Geodesia Spaziale situato a Matera e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) rappresenta, sin dagli anni 90 una delle più importanti stazioni della rete mondiale di geodesia spaziale, di importanza critica per la comprensione della tettonica del bacino del mediterraneo e di un gran numero di parametri geofisici e geodinamici. Il CGS ospita il PAF-PAC che è la infrastruttura italiana dedicata al servizio delle missioni ESA di telerilevamento ERS ed Envisat. Inoltre, presso il Centro vi è il sistema di archiviazione, elaborazione e distribuzione dei prodotti delle missioni X-SAR ed SRTM che l’ASI ha svolto congiuntamente alla NASA.

Uno degli obiettivi dell’ASI consiste nel condividere informazioni (dati, prodotti e servizi) provenienti dalle diverse missioni di Osservazione della Terra affinché possano essere disponibili all’intera comunità scientifica.

Questo può apparire un traguardo abbastanza arduo da raggiungere, soprattutto in un contesto in cui il numero e la varietà di missioni spaziali è in forte espansione e le altrettanto innumerevoli applicazioni necessitano l’accesso a questo enorme archivio.

Nell’ambito delle attività di sviluppo tecnologico preliminari alla realizzazione del programma COSMO-SkyMed, l’ASI ha commissionato lo sviluppo di un’antenna con capacità di ricezione di dati acquisiti da satelliti di telerilevamento in orbita bassa LEO (Low Earth Orbit). Lo sviluppo dell’antenna si è completato con successo e sono già state effettuate delle attività tecniche preliminari che ne garantiscono la sua installabilità presso il CGS.

La realizzazione di un centro nazionale di telerilevamento da satellite di tipo multi-missione (CNM) è un’ovvia conseguenza di tutte le azioni in itinere rivolte ad utilizzare con efficienza ed efficacia le risorse spaziali dedicate alle Osservazioni della Terra per la gestione e la difesa del territorio.

Le sue principali funzioni sono:

  • Acqusizione
  • Immagazzinamento, catalogazione, archiviazione
  • Processamento
  • Distribuzione dati e servizi
  • Gestione utente ed interfaccia utente
  • Gestione dei dati, metadati e relative documentazioni

I sottosistemi del CNM sono di seguito elencati:

  • Sottosistema Antenna
  • Sottosistema RAED(Ricezione, Archiviazione e Distribuzione)
  • Sottosistema di processamento
  • Sottosistema di interfaccia utente

HDE Help Desk Environment

HDE è il componente del sistema CNM in grado di supportare gli utenti nei seguenti compiti:

  • Ricerca di un problema
  • Inserimento di una richiesta di supporto
  • Verifica delle richieste aperte

HDE supporta gli operatori nelle attività di gestione delle richieste inserite dagli utenti, scrittura dei problemi e delle soluzioni e della relativa documentazione di gestione.

HDE è composto da 6 moduli:

  • Area pubblica o Home Page Portale CNM
  • Area Documentazione
  • Knowledge Base
  • Trouble Ticketing
  • Area Log book
  • Motore Wiki

Il sistema Help Desk permette ad un utente di spedire una richiesta di Aiuto in maniera diretta, via telefono, fax o e-mail; permette, inoltre, di aprire un ticket per ogni tipo di lamentela, controllare lo status dei ticket aperti e ricercare problemi comuni e soluzioni (sezione di FAQ) tramite la documentazione on-line.

L`Operatore di Help Desk è responsabile delle gestione delle lamentele degli utenti. Planetek Italia ha anche la responsabilità per il design e lo sviluppo del CNM Web Portale.

ONF OnLine Navigation Facility

ONF è il componente realizzato da Planetek Italia per sostenere la navigazione on-line dei prodotti immagazzinati nel CNM. ONF offre un servizio di compressione nel formato JPEG2000 o ECW dei prodotti del CNM e la trasmissione dei dati attraverso il protocollo ECWP (Enhanced Compression Wavelet Protocol). Il Protocollo ECWP è la soluzione fornita da Image Web Server che produce lo streaming delle immagini via web. Complementare all`HTTP, questo protocollo fornisce dati su richiesta da file di immagini ECW o JPG200.

Per mezzo dell’algoritmo di compressione wavelet, ossia dell’algoritmo multi-risoluzione, è possibile utilizzare un protocollo di streaming come ECWP per inviare all’utente solo le informazioni di cui necessita e di visualizzare solo la porzione di immagine di interesse con la risoluzione desiderata.

USM User Manager

USM è il componente di Gestione Utenti. USM offre web services per gestire le informazioni necessarie per l`autenticazione utente. USM è responsabile della gestione di tutti i dati relativi all`utente e di offrire web services di gestione all’intero sistema CNM.

In particolare USM permette:

  • Gestione degli utenti CNM
  • Autenticazione mediante Single-sign-on per tutti i componenti CNM

Il componente prevede una serie di servizi web basati sullo standard W3C (*) al fine di supportare le interazioni tra macchine. La definizione di W3C si riferisce ai clients e ai servers che comunicano utilizzando il linguaggio XML seguendo il protocollo SOAP.

(*) W3C: Il World Wide Web Consortium (W3C) sviluppa tecnologie interoperabili (strumenti, linee guida, software, specifiche ) per incrementare le potenzialità del Web. http://www.w3.org/

informazioni sul progetto

Cliente:
ASI - Agenzia Spaziale Italiana
Campi applicativi:
Sito:

Condividi