CEDOC Sardegna

CEDOC Sardegna


Cooperazione applicativa ed integrazione tra i dataset ambientali regionali e nazionali per il monitoraggio sulle acque superficiali e sotterranee. Evoluzione verso il modello SINAnet-OSS del Sistema Informativo CEDOC Sardegna.

 


La recente evoluzione del quadro normativo (Dir. 2000/60/CE, agg.to D.Lgs 152/06) inerente la “caratterizzazione dei corpi idrici superficiali” e la necessità d’integrazione con le nuove architetture delle base dati in uso presso i Sistemi Informativi Territoriali della Regione, quali il SITR o il SIRA, hanno richiesto un aggiornamento della struttura del database del Centro di Documentazione raccolta dati sulle caratteristiche dei bacini idrografici (CeDoc), realizzato ed istituito in attuazione del D.Lgs 152/99.

Il nuovo progetto CeDoc, affidato a Planetek Italia, si è focalizzato su due binari: eliminare il gap di correlazione con l’attuale normativa; conformare il sistema a criteri di cooperazione applicativa ed integrazione con i dataset ambientali regionali e nazionali, ed a criteri di sicurezza informatica.

Il primo importante risultato si ottiene con la reingegnerizzazione della base dati CeDoc verso il modello Oggetti Strutture (Territoriali) e Soggetti (OSS) di riferimento territoriale per la rappresentazione geografica dei dati di interesse ambientale, adottato dalla rete del Sistema Informativo Nazionale Ambientale (SINAnet) dell’ISPRA (ex APAT).
L’adozione del modello consente di disporre di una struttura dell’archivio dei dati particolarmente ottimizzata per la gestione dei dati ambientali. L’unicità e maggiore qualità del modello consiste: nell’individuazione e codifica di tutti gli oggetti territoriali e delle relazioni che li legano; nella rappresentazione delle relazioni tra gli OST di tipo territoriale-logico, non prettamente cartografica.
Questa organizzazione della base della conoscenza garantisce elevate prestazioni e un’intrinseca capacità del sistema di espandersi e adeguarsi alla dinamica dei dati ambientali, cartografici nonché all’evoluzione della normativa ambientale ed in ottica WISE (The Water Information System for Europe). Inoltre, consente la cooperazione applicativa tra enti (comunale/provinciale/regionale), assicurando l’accessibilità alle informazioni con canali tecnologici innovativi e lo scambio dei dati, indipendentemente dalle piattaforme adottate.

Ulteriore evoluzione del sistema si è ottenuta con il passaggio a un sistema di gestione applicativa full web-based, su piattaforma Multi-Tier.

Questo consente il raggiungimento di diversi obiettivi: un miglioramento nei sistemi di gestione dei dati di monitoraggio; adeguamento alle necessità di cooperazione applicativa e di divulgazione in sicurezza dei dati del sistema; semplificazione del sistema di inserimento, validazione, estrazione e reportistica delle informazioni ambientali.

Per ulteriori dettagli:

 

informazioni sul progetto

Cliente:
Regione Autonoma della Sardegna - Presidenza Giunta Regionale – Dir. Gen. Ag. Reg.le Distretto Idrografico della Sardegna
Sito:

Condividi