GRAAL - GMES & Regions Awareness and Access Link

GRAAL - GMES & Regions Awareness and Access Link


Produzione e sviluppo di strumenti di comunicazione e servizi web orientati alla conoscenza da parte delle istituzioni locali e regionali dei vantaggi derivanti dall'utilizzo dei servizi GMES Copernicus downstream.


Sebbene centinaia di milioni di euro siano stati investiti fino ad oggi in GMES Copernicus (da parte di Comunità Europea, ESA e Stati membri attraverso i progetti del Programma Quadro), facendo in modo che i prodotti e servizi stiano per diventare disponibili, in particolare a vantaggio degli enti locali e regionali, la maggior parte di questi non sono neanche al corrente della sua esistenza. Questo paradosso è la ragion d'essere di GRAAL.

GRAAL è un progetto del settimo Programma Quadro, volto a promuovere i servizi GMES Copernicus downstream diffondendone la conoscenza presso le regioni dell'Unione Europea. Il progetto è ufficialmente iniziato l’1 febbraio 2011 e si è concluso nel gennaio 2013. Nel corso del suo svolgimento ha coordinato le sue attività con il progetto DORIS_Net.

GRAAL (GMES & Regions - Awareness and Access Link) ha come obiettivo generale di aumentare la consapevolezza, da parte delle istituzioni locali e regionali, dei potenziali vantaggi dei servizi GMES Copernicus downstream, e di favorire nello stesso tempo la partecipazione delle PMI alle attività GMES (oggi Copernicus).

Questi due grandi obiettivi sono raggiunti attraverso la produzione e lo sviluppo di strumenti specifici di comunicazione e di servizi web orientati ai bisogni di enti regionali e locali, del mondo accademico e del settore privato.

Il principale strumento di divulgazione è il portale web Copernicus4Regions- sviluppato da Planetek e realizzato per consentire alle parti interessate a di accedere agli strumenti prodotti nell'ambito dei progetti GRAAL e DORIS_Net e di utilizzarli.

Per avvicinare domanda e offerta e favorire, quindi, il passaggio da un modello "Business to client" a un modello "client-to-Business", il portale include una `Matching Platform' – accessibile anche su mappa - ispirata dai portali di incontri, in grado di correlare le esigenze specifiche degli enti locali, (ad esempio lo sviluppo urbano, i trasporti, la gestione delle risorse idriche, l'inquinamento atmosferico) con le capacità di fornitura del servizio dei service provider.

 

informazioni sul progetto

Cliente:
UE – FP7 SpaceTec Partners GmbH
Campi applicativi:
Sito:

Condividi