Integrated Urban Water System Optimization and Management

Integrated Urban Water System Optimization and Management


Sistema di supporto decisionale per la gestione integrata, dinamica ed eco-efficiente dei sistemi di collettamento, trattamento e smaltimento dei reflui urbani (SISTEMA ACQUE URBANE)


Con il D.L. n.152 del 3 Aprile 2006 si ridefinisce il Servizio Idrico Integrato (SII) introducendo principi di efficienza, efficacia ed economicità, nel rispetto delle Norme nazionali e delle direttive comunitarie. I gestori del SII dei paesi membri dell’UE sono quindi chiamati a gestire i notevoli problemi connessi all’invecchiamento delle infrastrutture, alle insufficienze ed alle perdite, alla qualità dell’acqua, ai costi di manutenzione, agli effetti sull’ambiente circostante.

Nel settore depurativo, le modificazioni delle norme ambientali hanno portato a ingenti investimenti in reti fognarie e sugli impianti di trattamento per adeguare i sistemi ai nuovi standard. Ciononostante, permangono notevoli criticità spesso dovute alla presenza di scarichi illegali e più in generale di anomalie nei carichi gestiti dai presidi depurativi.

Il sistema IUS_OPTI_MA

Per rispondere a tali esigenze abbiamo sviluppato IUS_OPTI_MA, un sistema di supporto decisionale per la gestione integrata, dinamica ed eco-efficiente dei sistemi di collettamento, trattamento e smaltimento dei reflui urbani (SISTEMA ACQUE URBANE).

Il sistema si avvale di una piattaforma ICT, che supporta l’approccio integrato al sistema idrico urbano e che coordina la conduzione e la tele gestione dell’impianto depurativo municipale con quella della rete fognaria che lo alimenta.

Il sistema integrato IUS_OPTI_MA ha la funzione di trasferire l’informazione dal campo all’utente e di automatizzare i processi di collettamento, trattamento e smaltimento attraverso il monitoraggio ed il controllo remoto dei dispositivi e degli impianti.

Attenzione è posta anche al monitoraggio ambientale in grado di rilevare sia le variabili critiche di innesco di fenomeni potenzialmente critici che di “allertare” gli operatori in caso di eventi potenzialmente dannosi per l’impianto e l’ambiente esterno.

L’obiettivo è fornire un supporto decisionale alla gestione razionale e sostenibile del Sistema Acque Urbane, riducendo i consumi energetici e coniugando l’efficienza della produzione con la minimizzazione dell’impatto ambientale.

Il sistema IUS_OPTI_MA, mantiene la sicurezza assoluta del processo ed è l’unico sistema industriale costruito completamente sugli standard ANSI che utilizza piattaforme hardware, sistemi operativi e tecnologie di comunicazione disponibili in commercio. Infatti è il primo sistema in grado di permettere il controllo in tempo reale di processi critici basandosi su piattaforme PC standard.

È considerato il sistema più affidabile e performante in applicazioni real-time, fornendo prestazioni e capacità finora non raggiungibili, grazie al fatto che IUS_OPTI_MA è stato studiato sulle basi di multi-tasking e open network.

Il processo IUS_OPTI_MA esegue gli algoritmi di controllo tramite un accesso istantaneo e trasparente ad un database aggiornato, distribuito, globale e relazionale. Ancor più importante, questo tipo di accesso al database permette la distribuzione su più unità indipendenti di funzioni che normalmente risiederebbero in un unico processore. Poiché ogni unità opera in parallelo e si può concentrare sulle funzioni di controllo senza interruzione, le prestazioni del sistema non possono degradare a causa di grandi quantità di eventi anche simultanei.

Il sistema è in grado di monitorare i carichi fognari che possono essere immessi nella reti di drenaggio, al fine di ottimizzare la gestione del sistema depurativo ed energetico e realizzare la distrettualizzazione delle reti (anche quelle esistenti), con lo scopo di:

  • Preventivare i carichi di acqua meteorologica che potrebbero scaricarsi nel sistema di trasporto e depurativo dei reflui urbani. 
  • Potere individuare, nel momento dell’immissione, i carichi impropri (non consentiti) che rappresenterebbero una criticità per il trattamento e smaltimento dei reflui, quindi “tele-preparare” il reattore depurativo a superare la criticità.
  • Potere individuare il luogo dello sversamento in rete delle sostanze inquinanti.

Il sistema è stato sviluppato nell’ambito dell’omonimo progetto IUS_OPTI_MA durante il quale è stato definito e sviluppato il modello di sistema integrato, successivamente sperimentato presso l’impianto dell’Acquedotto Pugliese di Castellana Grotte.

Il progetto è sviluppato da un ATS costituita da Planetek Italia (capofila), Acquedotto Pugliese SpA, Biotec Srl, CNR-IRSA, Faver SpA, Geophysical Applications Processing (GAP) Srl, IA.ING Srl, Intesis Srl, Politecnico di Bari.

informazioni sul progetto

Cliente:
AQP SpA
Sito:

progetti simili

Condividi