Prevenire i crimini ambientali a Canosa

Prevenire i crimini ambientali a Canosa

Tu sei qui


SIMP Canosa: soluzioni geospaziali per incrementare le capacità di controllo e intervento sul territorio.


Al giorno d'oggi la conoscenza geospaziale può aiutare le città a prendere decisioni migliori e diventare più verdi, così come a coinvolgere i cittadini nelle decisioni al fine di preservare la sicurezza dei cittadinanza e dell'ambiente.

Attraverso l'uso di immagini satellitari, sensori, telecamere, l'interazione dei cittadini e l'utilizzo di informazioni geospaziali, permettiamo agli operatori del comune e alla polizia di raccogliere informazioni rapide dei fenomeni legati alle loro zone, di elaborare le informazioni raccolte, e di individuare le priorità. Tutto questo in un tempo molto breve, consentendo azioni rapide ed interventi efficaci.

La soluzione adottata per il Comune di Canosa di Puglia è un sistema che si basa sui software Hexagon Geospatial Intelligence, e integra mappe di base, dati di osservazione della Terra raccolti su base regolare e fonti informative esterne (quali, per esempio, il sistema di informazione per la Protezione Ambientale della Polizia Italiana). Gli utenti possono creare e mantenere dossier digitali geo-localizzati relativi ai reati ambientali.

Lo scopo del progetto SIMP Canosa è fornire un servizio integrato di supporto alle attività di monitoraggio e prevenzione dei crimini urbani e ambientali, e alle analisi ed al controllo dell'urbanizzazione e dell'impatto di altre attività umane nell'area urbana ed extraurbana. Il sistema è costituito da un complesso di strumenti, procedure e soluzioni infrastrutturali finalizzato a realizzare un Sistema Integrato di Prevenzione dei Reati Ambientali (SIMP).

Il sistema SIMP Canosa comprende: La centrale di controllo, il repository dei dati e la gestione a tecnologia avanzata delle fonti dati per poter raccogliere tutte le informazioni necessarie per la gestione degli interventi di prevenzione e controllo del territorio. La finalità che si intende perseguire, quindi, consiste nel miglioramento delle capacità di prevenzione e contrasto alle seguenti attività illecite:

  • traffico e smaltimento di rifiuti speciali e sostanze pericolose;
  • abusivismo edilizio;
  • realizzazione di discariche abusive;
  • danneggiamento del patrimonio ecologico, archeologico e naturalistico.

Il sistema supporta il processo decisionale e le strategie di intervento mediante metodologie e flussi consolidati di lavoro (workflow) informatizzati ed accessibili, attraverso una piattaforma Web intelligente (Smart Client), da parte di un numero potenzialmente illimitato di utenti. Il sistema infatti permette in gestire ogni fase dell’intervento, dalla raccolta dati e dalle segnalazioni alla fascicolazione degli interventi, dalla gestione degli interventi all’organizzazione degli stessi. Questo permette di implementare un protocollo di gestione degli interventi e di creare un archivio degli interventi con la possibilità di aumentare il controllo del territorio da parte delle autorità pubbliche.

Tutto il sistema è stato messo a punto dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese (RTI) costituito da Planetek Italia s.r.l. e da Intergraph Italia.

Gli elementi principali della soluzione proposta possono essere schematicamente riassunti nei seguenti punti:

  • Il Sistema: costituito da hardware, software, apparati ed infrastrutture che in maniera integrata costituisce un insieme di strumenti per la raccolta e la gestione dei dati e della documentazione delle segnalazioni. Esso permette di gestire e coordinare gli interventi sul territorio.
  • La banca dati: le acquisizioni periodiche di immagini satellitari ad altissima risoluzione ed i dati tematici estratti con procedure per il controllo ed il monitoraggio dei cambiamenti, costituiscono gli input per il sistema. Tali input combinati con le segnalazioni dei cittadini ed gli strumenti di sensoristica e di video sorveglianza permettono di monitorare ogni parte del territorio comunale e di prevenire eventuali reati ambientali.
  • La formazione: il training on the job e la manualistica mira a trasferire tutte le competenze per la gestione del sistema e dei dati di input in modo da rendere gli operatori indipendenti dal fornitore e da trasferire l’intero know-how atto alla gestione ed all’uso del sistema in futuro.
  • L’assistenza tecnica: a garanzia del corretto funzionamento del sistema verrà fornito un assistenza tecnica continua. Per aumentare la velocità di intervento verranno utilizzati strumenti di segnalazione guasti e di gestione degli interventi attraverso help desk e bug tracking su piattaforma web.

Queste soluzioni sono già adottate da diverse Amministrazioni Comunali in Italia. Un altro esempio di applicazione di questa soluzione è la città di Giugliano in Campania, epicentro di una zona con importanti questioni di rilevanza ambientale.

Approfondimenti