PRISMA

PRISMA

Tu sei qui


Precursore IperSpettrale della Missione Applicativa


PRISMA (PRecursore IperSpettrale della Missione Applicativa) è un sistema di Osservazione della Terra con strumentazione elettro-ottica di tipo innovativo, che integra un sensore iperspettrale con una camera pancromatica a media risoluzione.

I principali obiettivi della missione sono i seguenti:

  • realizzare una piccola missione interamente nazionale per il monitoraggio delle risorse naturali e delle caratteristiche dell’atmosfera, capitalizzando gli sviluppi pregressi effettuati dall’ASI; 
  • rendere disponibili nel breve periodo i dati necessari alla comunità scientifica per sviluppare nuove applicazioni per la gestione del rischio ambientale e l’osservazione del territorio, basate su immagini ad alta risoluzione spettrale; 
  • qualificare in orbita il carico utile iperspettrale – per primi o tra i primi a livello europeo.

 

PRISMA capitalizza precedenti investimenti dell'Agenzia Spaziale Italiana (ASI) nel campo delle “piccole missioni” (ad es. AGILE), dei carichi utili iperspettrali (ad es. Hypseo, JHM), delle piattaforme satellitari (MITA / PRIMA) e dei centri di ricezione ed elaborazione dati telerilevati (COSMO-SkyMed e CNM), che hanno consentito all’industria nazionale di acquisire competenze e sviluppare/consolidare prodotti di assoluto rilievo.

 

Planetek Italia ha la responsabilità del design e dello sviluppo del sottosistema di geocodifica del Segmento Spazio-Terra, il quale include i seguenti centri italiani: 

  • Centro di Controllo Missione (MCC)
  • Centro di Controllo Satellite (SCC)
  • Segmento di gestione Dati (Payload Ground Segment)

In particolare, Planetek Italia definisce il design architetturale dei componenti di geolocalizzazione e geocodifica sia per il prodotti iperspettrali che pancromatici. Ulteriore coinvolgimento dell`azienda nel progetto consiste nello sviluppo software.

Il sottosistema di geocodifica prende in input i prodotti PRISMA di livello 1 e produce prodotti geolocalizzati e geocodificati di livello 2.
Per ulteriori dettagli e informazioni sulla missione visita il sito: http://www.asi.it/en/node/32314