La conoscenza territoriale su Cloud con il SITR della Campania

La conoscenza territoriale su Cloud con il SITR della Campania

Tu sei qui


Una innovativa piattaforma su Cloud a supporto dei vari dipartimenti della Regione Campania, per semplificare i workflow di gestione della conoscenza territoriale, supportare le decisioni e pubblicare le informazioni regionali in Open Data.


Una innovativa piattaforma su Cloud a supporto della Regione Campania, per semplificare i workflow di gestione della conoscenza territoriale, supportare le decisioni e pubblicare le informazioni regionali in Open Data. È questo in sintesi l’obiettivo del progetto “Anagrafe delle entità e degli eventi territoriali - I.Ter Campania” che Planetek Italia, in collaborazione con AlmavivA e Trilogis, si è aggiudicata all’inizio del 2015.

I.TER Campania vince il Premio Agenda Digitale 2016

Leggi anche: Rapporto Osservatorio Agenda Digitale 2016

Questo progetto mette a disposizione dei dipartimenti e degli enti regionali una tecnologia innovativa, basata su Cloud, che grazie a strumenti cartografici intuitivi consente ai diversi uffici regionali di geolocalizzare i propri servizi e condividerli facilmente, secondo il paradigma SaaS (Software as a Service).

I.Ter Campania ha il ruolo di aggregatore e di Data Hub di tutte le informazioni relative alle entità che costituiscono il territorio fisico, naturale ed antropico (immobili, fiumi, strade, ecc.), e agli eventi che si verificano sul territorio (opere, interventi, frane, incendi, alluvioni, ecc.), con la loro localizzazione geografica.

Utilizzando prioritariamente il dato geografico come base di riferimento, questo approccio facilita la conoscenza e la governance del territorio, e la progressiva realizzazione di servizi a valore aggiunto che possono rappresentare un fattore di sviluppo dell’economia regionale.

I.Ter Campania punta così ad essere la piattaforma unica di gestione della conoscenza territoriale della Regione, integrando la base dati con informazioni e risorse geolocalizzate, ottenute direttamente dagli Enti ed Uffici preposti alla gestione del territorio, e relative ai differenti ambiti applicativi di interesse di ciascun Ente e Ufficio.

Vai al sito web I.TER Campania

Un nuovo paradigma: Cloud, Saas e Linked Open Data
L’intera piattaforma applicativa di I.Ter Campania è realizzata con software Open Source e basata sul paradigma del Cloud Computing nella sua declinazione di Software as a Service (SaaS). Esso mette a fattor comune l’elevata esperienza di Planetek Italia nell’ambito delle nuove tecnologie nella realizzazione delle Infrastrutture di Dati Territoriali. L’infrastruttura viene concepita coerente con l'architettura SOA (Service Oriented Architecture) e vuole essere la traduzione tecnologica di un nuovo modo di concepire il lavoro della Pubblica Amministrazione sul territorio regionale, ed allo stesso tempo di una nuova concezione dei servizi verso Istituzioni e Cittadini, in aderenza alle nuove istanze sancite dal vigente Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD).

La realizzazione del progetto prevede che gli strati informativi prodotti ed aggiornati da ciascun ufficio competente, grazie agli strumenti accessibili sul Cloud regionale, possano essere direttamente sovrapponibili agli altri strati informativi, ottenendo una rappresentazione complessiva delle entità e degli eventi regionali. Questo da un lato amplia ed arricchisce la conoscenza residente nei singoli sistemi, secondo un paradigma di riutilizzo e di razionalizzazione dell’informazione e degli investimenti; dall’altro lato realizza l’anagrafe geolocalizzata delle entità e degli eventi territoriali della Regione Campania, aggiornata, condivisa ed interoperabile. La differenza sostanziale, rispetto ai sistemi informativi territoriali esistenti nel panorama nazionale e locale, ancorché federati, sta nella possibilità offerta dalla piattaforma di I.Ter Campania di mettere a disposizione dell’utente finale, in modalità Cloud, una serie di applicazioni software pronte per l’uso, accessibili in modalità SaaS, riducendo l’entità degli investimenti necessari.

L'Infrastruttura di Dati Spaziali, completa di moduli per il supporto alle decisioni e per l’erogazione dei flussi informativi come Linked Open Data, conduce alla creazione di un nuovo livello informativo, di natura trasversale e completa, accessibile da cittadini ma anche da meccanismi di accesso automatico machine2machine, che abilita la creazione di nuovi servizi digitali che sfruttino la disponibilità di informazioni libere su entità ed eventi geolocalizzati.

Governance regionale e sostenibilità
La condivisione delle risorse a livello regionale rende sostenibili gli investimenti tecnologici in un’ottica di lungo periodo, con la razionalizzazione dei costi complessivi, senza privare i singoli attori della rispettiva autonomia gestionale. Il modello architetturale del sistema, infatti, mira a consentire l’attivazione e l’utilizzo, su richiesta ed attraverso il web, di risorse elaborative configurabili in modo autonomo dall’utente, incluso le funzionalità ascrivibili alle contestualizzazioni geografiche.

Un altro aspetto innovativo del progetto è nella gestione ed integrazione dei dati territoriali “certificati”, che vengono prodotti da un ente pubblico e di cui sono definite le fasi di produzione e validazione, oltre che l’accuratezza e le sue restrizioni d’uso, e di cui sia accertata l’omogeneità su tutto il territorio campano. Se ciò da un lato migliora l’approccio alla Governance del territorio, al tempo stesso comporta importanti benefici grazie ad un più efficace controllo della fiscalità territoriale, che costituisce un’esigenza non più procrastinabile da parte degli Enti Locali.

Con la realizzazione di I.Ter Campania si raggiungono i seguenti obiettivi:

  • Rendere effettiva ed efficiente la cooperazione applicativa tra Amministrazioni (che potranno usare le risorse con grande economia di spesa e mettendole immediatamente a disposizione sulla piattaforma istituzionale regionale) e rendere attuabili i meccanismi di cittadinanza digitale connessi all’assetto e alle trasformazioni del territorio;
  • Costruire una infrastruttura di servizi territoriali a livello regionale nella logica della Direttiva Europea INSPIRE e sostenere ed adottare tali principi per tutti i dati territoriali di pubblico interesse a qualunque livello istituzionale siano essi costruiti;
  • Realizzare applicazioni verticali, integrate nell'infrastruttura SOA regionale, operanti sui dati territoriali certificati e sviluppate secondo la logica SaaS del Cloud Computing da mettere a disposizione delle altre PP.AA. del territorio;
  • Attuare modelli di Location Intelligence capaci di incrociare strati informativi diversi con quelli certificati del territorio.

I.TER Campania al servizio della Task Force regionale per contrastare gli illeciti nella Terra dei Fuochi

Articolo su Il Denaro e (servizio televisivo):

 

informazioni sul progetto

Cliente:
Regione Campania
Campi applicativi:
Sito: